^Torna su

Archivio

19.05.11 - Sondrio 1953 - il giro d'italia passa da piazza Garibaldi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
FAUSTO SCHIANTA TUTTI — Il via alle 13.15. Scatta Fiorenzo Magni, placcato dai biancocelesti Stefano Gaggero e Michele Gismondi. Poi ci prova Guido De Santi, il solito anarchico, inseguito da Armando Barducci, e poi inghiottito da Donato Piazza, più Gaggero e Gismondi, tutti uomini Bianchi. Quindi è Koblet a dare uno scossone, tanto per far capire che lui c’è: forse ha respirato, più che l’atmosfera di pace, l’aria di guerra. A Prato allo Stelvio, quando l’asfalto si esaurisce e comincia lo sterrato, quando la valle si trasforma in calvario e il calvario si arrampica in 48 tornanti, Carrea pesta sui pedali, abbassa il crapone, alza l’andatura, incendia la corsa. Il gruppo esplode. Carrea continua, forza della natura e dell’agricoltura, Coppi segue Carrea come un rimorchio, Koblet segue Coppi come un’ombra ... (Giro d'Italia 1953 Coppi doma lo Stelvio - Leggi tutto l'articolo)
 

Copyright © 2013. Podisti Valtellinesi  Rights Reserved.